Le linee sono aperte dalle 9 alle 20 dal Lun-Ven e 10-15 il Sabato

06 9480 6580 Chatta con noi

Come trattare le rughe con Dermaroller

Per riparare qualsiasi tipo di danno alla cute, la pelle ha bisogno di rigenerarsi creando nuove cellule. Oggi, la maggior parte delle terapie di ringiovanimento della pelle come il peeling o il laser agisce danneggiandone o rimuovendone lo strato superiore e questo provoca una risposta di guarigione della ferita e incoraggia la pelle a rigenerarsi. Esiste però anche un trattamento che agisce in maniera diversa. Il dermaroller infatti rigenera la pelle senza danneggiarla.

Il Dermaroller è un rullo con dei piccolissimi aghi attaccati ad esso per pulire la pelle. A prima vista può dare l’impressione di essere qualcosa di doloroso ma in realtà non lo è perché se usato nella maniera corretta, non solo non provoca nessun dolore, ma è anche estremamente benefico per la pelle. Tuttavia, pur essendo un oggetto dall’utilizzo piuttosto semplice, è necessario utilizzarlo con la dovuta cautela e non prima di prendere coscienza di alcuni concetti fondamentali.

Come è composta la pelle

Per comprenderne il funzionamento, è importante introdurre i diversi strati della pelle.
La pelle è infatti composta da tre strati primari:

Lo strato esterno della pelle è l'epidermide. Lo spessore dell'epidermide varia da circa 0,05 mm a 0,3 mm (sulla faccia) o 1,5 mm (sulla pianta dei piedi).
Sotto l'epidermide si trova il derma, che varia di spessore da circa 0,3 mm sulle palpebre a 3,0 mm sul fondoschiena. Il derma è dove si trovano il collagene e l'elastina della pelle. La maggior parte dei danni alla pelle si verifica nel derma.
L'ipoderma è lo strato inferiore della pelle, costituito da tessuto adiposo e connettivo.

Pelle

Come detto, lo strato intermedio della pelle (il derma) è il punto in cui si trova il collagene (ed elastina) della pelle. Quindi, al fine di innescare la produzione di collagene, è necessario raggiungere il derma. La maggior parte delle tecniche che combattono le rughe della pelle lo fa rimuovendo parzialmente o completamente l'epidermide, provocando una risposta di guarigione della ferita e successiva produzione di collagene nel derma. Gli aghi del dermaroller invece possono penetrare attraverso l'epidermide senza rimuoverli (l'epidermide viene solo forata, quindi la pelle guarisce rapidamente). Per questo motivo, il rullo derma può penetrare fino a 3 mm nella pelle senza causare danni.

Che cos’è il derma roller?

dermaroller

Il dermaroller è un rullo coperto da degli aghi della lunghezza variabile tra i 0,25mm e 1,5mm, che viene compresso sulla pelle. Questo processo genera delle microscopiche forature sulla pelle che innestano il processo di riparazione della cute attraverso la naturale rigenerazione della pelle. Questo ricambio cellulare si traduce perciò in nuovi strati di tessuto che si formano dal collagene e dall’elastina stimolati dalla terapia del dermaroller ed è per questo motivo che questo trattamento è anche conosciuto come “terapia di induzione del collagene”.

Con il passare del tempo questo nuovo collagene si sposta verso la superficie della pelle, fino a quando non si distribuisce uniformemente sulla pelle, conferendo alla pelle una consistenza più liscia e tonica.

I benefici del dermaroller

Il dermaroller è indicato comunemente per il trattamento delle rughe della pelle, o dalla cute danneggiata dal sole. È inoltre anche utilizzato per migliorare le cicatrici da acne. Più nello specifico i vantaggi del dermaroller sono:

Contrasta l'invecchiamento prematuro della pelle

Il dermaroller ha la capacità di prevenire ed annullare questo processo tramite l’innesco di collagene e la crescita di elastina. Ispessendo, riparando, rinforzando ed aumentando l’elasticità della pelle, il derma rolling può avere un effetto anti-invecchiamento e conferire alla pelle un aspetto più forte e più giovane, motivo per cui è uno dei trattamenti cutanei più spesso adottati come antiaging.

Riduce l’iperpigmentazione

L’iperpigmentazione consiste in una condizione in cui alcune parti della pelle diventano più scure rispetto alla pelle circostante e rappresenta spesso un problema invalidante per chi ne soffre perché può essere fonte di imbarazzo e insicurezza. Fortunatamente con il dermaroller si può affrontare anche questo problema. Infatti questa tecnica libera la parte superiore della pelle e favorisce in questo modo la produzione di melanociti. Di conseguenza gli effetti dell’iperpigmentazione sono significativamente ridotti o addirittura eliminati.

Migliora le cicatrici da acne

La terapia con Derma Roller è stata dimostrata clinicamente efficace nel ridurre le cicatrici da acne. La maggior parte delle cicatrici da acne può infatti essere significativamente migliorata grazie al dermaroller. Se si parla di cicatrici piccole e superficiali, queste vengono rimosse completamente, mentre quelle più profonde ed estese possono essere molto migliorate. Infatti, il dermaroller creando il “mini-trauma” alla pelle, stimola la creazione di nuovo collagene ed elastina, e di conseguenza nuove cellule della pelle che riempiono eventuali cicatrici o rientranze della pelle.

Ulteriori benefici

I benefici del derma roller però non si ottengono però solo attraverso la puntura e la conseguente riparazione della pelle. Infatti, un altro vantaggio di questa tecnica è che permette un’esposizione maggiore degli strati più profondi della pelle che porta quindi ad una maggior efficacia degli altri prodotti. In altre parole, dopo aver utilizzato il dermaroller, la pelle sarà più predisposta a qualsiasi prodotto con cui venga a contatto per la maggiore esposizione degli strati più vitali della pelle. Di conseguenza, tutti i trattamenti o gli integratori per la pelle potrebbero assicurare dei risultati maggiori se utilizzati dopo il derma roller.

Tuttavia, c’è da specificare che il risultato del derma rolling potrebbe essere una strada a doppio senso. Infatti, la pelle dopo il trattamento può risultare lievemente irritata e più vulnerabile in termine di esposizione ad elementi e prodotti che danneggiano la pelle. Pertanto, è estremamente importante non provare mai un nuovo prodotto dopo il derma rolling. Questo perché non si può sapere come la pelle può reagire a un nuovo prodotto o ingrediente, e se la reazione è negativa, l’effetto è solo potenziato dal dermaroller.

A riguardo, è anche importante notare che non bisogna lasciarsi prendere dal panico per l’iniziale irritazione della pelle e del rossore dopo il derma rolling. Infatti, in molti casi è probabile che si verifichi una leggera reazione cutanea. La pelle dopo la puntura deve “peggiorare” prima di poter “migliorare”. Più è corto l’ago del dermaroller, minore sarà l’irritazione. I risultati possono anche variare da persona in persona. Così come l’uso abitudinario del dispositivo rende la pelle meno sensibile ai microaghi e quindi meno oggetto di irritazioni.

È però comunque importante sottolineare che per svolgere a fondo la sua funzione, è necessario utilizzare il dermaroller per più sedute perché il collagene ha bisogno di tempo per svolgere la sua potente funzione.

Il dermaroller in uso

dermaroller viso

Come detto, il ferimento della pelle a breve termine ha lo scopo di innescare la produzione di una proteina che a sua volta rafforza la pelle conferendogli una maggiore elasticità. In un certo senso, il meccanismo di funzionamento del derma rolling è simile ad un allenamento pesi perché si creano delle piccolissime fratture nel muscolo che una volta riparato risulta rafforzato. Ovviamente non è un paragone perfetto, ma sufficiente per farsi un’idea del principio di funzionamento del dermaroller.

Il rullo va passato direttamente sulla pelle attraverso un movimento che segue la matrice direzionale che va dall’alto al basso, da sinistra verso destra e in diagonale. È importante anche esercitare la giusta pressione sulla pelle senza esagerare.

Subito dopo l’utilizzo, è possibile che il dermaroller possa creare una sensazione di fastidio e provocare un arrossamento dell’area trattata in maniera proporzionale alla grandezza degli aghi e alla pressione esercitata.

Dopo alcuni trattamenti, il tessuto danneggiato inizia a svanire. Il rullo derma ispessisce anche la pelle, che contemporaneamente rende le cicatrici e le rughe meno visibili. Con il tempo e i trattamenti continuati, la maggior parte dei tessuti viene rimossa e sostituita da una pelle liscia e sana.

Come scegliere il dermaroller giusto

dermaroller viso 2

È importante prendere atto che non tutti i roller sono uguali e per questo motivo in commercio puoi trovare 3 in1 Derma Roller con tre diverse testine intercambiabili. Un’altra differenza primaria è nella lunghezza degli aghi usati nel roller e queste differenze di dimensioni sono rilevanti perché maggiore è la lunghezza, maggiore impatto avranno sulla pelle. Ovviamente anche la pressione esercita sulla pelle dal rullo è rilevante e non deve mai essere esagerata.

Le diverse lunghezze degli aghi e i relativi benefici previsti sono:

  • Dermaroller da 0,25 mm: La funzione principale svolta dallo 0,25 è semplicemente quello di migliorare l’assorbimento dei prodotti per la cura della pelle. La lunghezza non è però tale da stimolare la crescita del collagene risultando inefficace come antiaging. Inoltre, non ci sono effetti dolorosi o altri effetti collaterali sulla pelle quando si adotta questa tipologia di ago.
  • Dermaroller da 0,5 mm: Il roller con aghi di diametro di 0,5mm è adatto al trattamento dei danni superficiali della pelle. Il vantaggio di questo tipo di roller è che favoriscono anche la crescita del collagene e possono causare solo un minimo dolore. Questa è la dimensione degli aghi generalmente indicata per un uso domestico di questa tecnica.
  • Dermaroller da 0,75 a 1,0 mm: In questo caso, seppure l’efficacia è maggiore rispetto al dermaroller da 0,5 mm gli effetti sulla pelle possono essere piuttosto importanti proprio per la natura invasiva del trattamento. Un leggero sanguinamento infatti non è raro. Inoltre, tra una seduta e un’altra del trattamento è necessario un tempo di recupero di almeno 4-7 giorni. SI consiglia per questa tipologia di aghi affidarsi a mani esperte.
  • Dermaroller da 1,5 a 3,0 mm: Ovviamente quando si parla di dermaroller con un diametro tale degli aghi, non si può parlare di un rimedio casalingo. Si tratta infatti di un trattamento serio per la pelle e i potenziali utilizzatori devono comprenderne i rischi. Generalmente si tratta di un trattamento doloroso e sanguinante ed è utilizzato solo per il trattamento delle cicatrici, smagliature e le affezioni della pelle più grave. Inoltre, più che sul viso, area generalmente più delicata, questo dermaroller è utilizzato per trattare altre aree del corpo a causa del rossore che può causare.

Quali precauzioni seguire quando si adotta la tecnica del dermarolling?

È essenziale rispettare alcune regole basilari di igiene quando si fa ricorso al dermaroller. Innanzitutto, utilizzarlo sempre sulla pelle adeguatamente lavata e asciugata per evitare di irritare la pelle in maniera eccessiva. Ovviamente è anche buona pratica mantenere il dispositivo sempre pulito e perfettamente sterilizzato per evitare infezioni. Per questo stesso motivo è anche sconsigliato utilizzare il dermaroller nel caso di acne ancora in corso sul viso o altri tipi di infezioni cutanee.

Bisogna poi prestare particolarmente attenzione alla giusta routine di cura post trattamento.

Subito dopo l’utilizzo del dermaroller la pelle può risultare leggermente arrossata. Sono però sufficienti 1-2 ore per poter osservare la pelle della normale colorazione.

È importantissimo però mantenere la pelle sempre pulita per le 48 ore successive il trattamento utilizzando un detergente delicato e acqua tiepida e successivamente asciugare delicatamente il volto.

È anche possibile che la pelle appena trattata possa risultare più secca del normale. In questo caso l’acido ialuronico presente in Lozione Mani&Corpo è particolarmente indicato per idratare e ripristinare l’equilibrio perfetto della pelle.

Altri accorgimenti possono prevedere l’applicazione di Skinactive14™ Intensive Day con protezione solare UVA/UVB dopo l’utilizzo del dermaroller per proteggere la pelle dagli agenti esterni. Si raccomanda inoltre che il trucco non venga applicato per le dodici ore successive dopo la procedura per non irritare ulteriormente la pelle. Infine, si consiglia l’utilizzo di soluzioni topiche stimolanti che possano naturalmente accelerare il processo di produzione del collagene come ad esempio il collagene marino, o prodotti a base di acido ialuronico che contribuiscono a rendere da subito la pelle più tonica e idratata.

Iscriviti alla nostra newsletter