Come e dove mettere il Profumo: consigli per l’uso

Per molte persone il profumo è un tratto distintivo, una sorta di marchio di fabbrica che fa sentire unici e inconfondibili. Una persona fresca e profumata dà l’idea di essere una persona che sa come prendersi cura di sé, attenta ai dettagli e al benessere del proprio corpo. Che lo si usi quotidianamente o che si riservi alle occasioni speciali, lasciare una scia di profumo al proprio passaggio attira l’attenzione di chi ne subisce il fascino.
Eppure, non tutti sanno dove e come applicare il profumo, in modo da farlo durare più a lungo e renderlo maggiormente percepibile da chi ci circonda.

In questo articolo vedremo quali sono i punti strategici dove spruzzare il profumo e le modalità che vi aiuteranno a sentirvi più sicuri durante tutta la giornata. Ci focalizzeremo su quali sono le zone che amplificano la percezione della fragranza, sulle differenze tra Eau de Parfum ed Eau de Toilette e su come spruzzare il profumo per ottenere il miglior risultato possibile.

Dove mettere il profumo

Una giornata di lavoro, un aperitivo con gli amici, una domenica in famiglia, una cena speciale. A prescindere da quali siano i propri impegni, a prescindere da se si tratti o meno di svago, essere profumati dà una sensazione di sicurezza, soprattutto quando si deve interagire con altre persone. Perché questa sensazione duri a lungo, però, è necessario sapere dove si mette il profumo e in che modo.

La maggior parte delle persone opta per collo e polsi, senza sapere realmente perché queste zone sono preferite ad altre. Ebbene, la risposta più immediata alla domanda “Dove mettere il profumo?” è “Nei punti caldi!”. Vale a dire, dove il sangue pulsa maggiormente. Cerchiamo di capire perché.

Punti strategici dove spruzzare il profumo

Parliamo di quei punti in cui la pelle è più calda, perché il sangue scorre più velocemente. Il calore aiuta a sprigionare la fragranza, così che il profumo sia maggiormente percepibile e apprezzato da chi ci sta intorno.

Anzitutto, il profumo va spruzzato, come già molti usano fare, sulla parte interna dei polsi e sul collo. Oltre a questo, un consiglio per chiunque voglia sapere dove si mette il profumo è quello di applicarlo dietro i lobi delle orecchie, nell’incavo interno del gomito e sul petto. In questo modo, oltre ad accentuare la fragranza, il profumo inebrierà anche i vostri indumenti. Vi sentirete, così, freschi e sicuri fino a fine giornata.

Come si mette il profumo: premessa

Una volta capito dove mettere il profumo, occorre capire come spruzzare il profumo perché sia valorizzato.

Avere la fragranza giusta nei posti giusti vi consentirà non solo di allietare l’olfatto delle persone con cui entrerete in contatto, ma anche e soprattutto di sentirvi freschi e sicuri fino alla fine della vostra giornata. Il profumo è, infatti, ormai parte della quotidianità di molte persone, e saperlo utilizzare al meglio è un’esigenza sempre più avvertita.

Cerchiamo allora di capire come mettere il profumo uomo o donna per ottenere i migliori risultati.

Come si mette il profumo: consigli pratici

Dunque, il profumo va spruzzato ad una distanza di circa 13-15 centimetri, ma molto dipende anche da quanto forte è la fragranza che andate ad applicare. E’ preferibile spruzzare le fragranze più forti da una maggiore distanza, mentre quelle più delicate possono essere applicate anche da una distanza più ravvicinata.

Per profumare anche i vostri vestiti, così che la sensazione di freschezza duri più a lungo, potete spruzzare il vostro profumo su collo e spalle (il cosiddetto triangolo olfattivo) e lasciarvi avvolgere dalla fragranza.

Come mettere il profumo e farlo durare più a lungo

Vaselina e crema idratante potrebbero rivelarsi valide alleate per chiunque desideri che il proprio profumo duri più a lungo. Entrambe, infatti, sono consigliate per “intrappolare” la fragranza in modo che vi accompagni per tutto il giorno, facendovi sentire più freschi e sicuri. Vanno applicate sugli stessi punti caldi dove si mette il profumo, prima di spruzzare quest’ultimo, facendo però attenzione a che siano inodore: la presenza di un odore diverso, infatti, potrebbe contrastare con la vostra fragranza, creando un mix tutt’altro che piacevole.

Come applicare il profumo: attenzione al deodorante!

L’errore che molte persone fanno, purtroppo, è quello di mixare la fragranza del proprio profumo con quella del deodorante. Mai cosa fu più sbagliata!
Infatti, per quanto gradevole possa essere il deodorante, se troppo forte può intaccare la freschezza del vostro profumo: il risultato è un odore poco piacevole, risultato di questo mix che rischia di vanificare tutti i vostri accorgimenti.

Il consiglio, allora, è quello di utilizzare, dopo la doccia, un deodorante delicato (meglio se stick o roll-on, gli spray sono in genere più intensi), per poi applicare il profumo facendo attenzione ai consigli su come e dove spruzzare il profumo. In questo modo combatterete sì eventuali cattivi odori provocati dalla sudorazione, ma trarrete il massimo beneficio dal profumo che avete scelto, per una sensazione di freschezza che dura tutto il giorno.

Eau de Parfum VS Eau de Toilette

La differenza tra queste due fragranze sta, essenzialmente, nella concentrazione di alcol ed oli essenziali: per l’eau de parfum, tale concentrazione si aggira tra il 12% e il 20%, mentre per l’eau de toilette si aggira tra l’8% e il 12%. Le due fragranze non si differenziano se ci riferiamo alla domanda “dove spruzzare il profumo”, mentre qualcosa cambia se consideriamo la domanda “come si mette il profumo?”.

Abbiamo detto che la distanza media a cui il profumo va spruzzato è di 13-15 cm. Se la vostra fragranza è eau de parfum, e quindi più intensa e con una maggiore concentrazione di alcol e oli essenziali, sarebbe buona cosa allontanare ancora un po’ l’erogatore; se, al contrario, avete in mano un eau de toilette, più delicata, data la minore concentrazione degli stessi elementi , potete avvicinare l’erogatore alla vostra pelle.

Iscriviti alla nostra newsletter